Via Granito padano + Grana padano

1 Maggio 2010

 

Per fortuna che tutte le previsioni oggi davano temporali.

Per non rischiare di prendere troppa acqua decido con Linda di andare a fare una vietta che da un po’ era nei progetti a Rogno così, senza svegliarci troppo presto alle 10 siamo al parcheggino del cimitero.

Appena arrivati notiamo il gran affollamento sulle pareti e speriamo di non trovare nessuno sulla via che vogliamo fare. In fretta prepariamo la ferramenta e ci dirigiamo verso la placca dell’ ombra. Ottimo, una cordata ci precede ma ha quasi terminato così, rincuorati di non fare troppe code attacchiamo la via che, a parte il primo e l’ultimo tiro un po’ muschiosi si rivelerà una bellissima linea, soprattutto il 4° e 5° tiro molto estetici.

Ops…. giunti al 5° tiro vediamo due frecce che indicano due linee diverse: granito padano e grana padano.

Non avendo portato la relazione pensiamo che hanno abbiamo sbagliato a scrivere …. invece no!!! ci accorgeremo in macchina, dove avevamo la relazione (perchè li serve a tanto) che sono due linee differenti e grana padano è un bel 6c. Ottimo, perchè non avendo avuto ne blocchi psicologici o altro sono uscito senza problemi e ho preso una bella soddisfazione quando l’ho saputo.

Brava a Linda che come sempre mi ha seguito e, anche se da seconda, si è comportata benissimo senza soffrire sui tiri più impegnativi.

Peccato per le mancate foto ma anche la macchina fotografica l’abbiamo lasciata a far compagnia alla relazione 🙂

RELAZIONE

Regione: Lombardia

gruppo montuoso: prealpi Orobie

punti d’appoggio: il paese di Rogno

Sviluppo: 140 mt dislivello

esposizione: sud

tempo di percorrenza: 2:30

 Difficoltà: 6b max (6a+ obbl.)  e 6c per la variante su Grana Padano

Materiali: due mezze da 60 mt, caschetto, friends misure medie e piccole ma non indispensabili, cordini, moschettoni

Soste da attrezzare

Periodo: evitare l’ estate

Tipo di roccia : Verrucano lombardo

Tipo di arrampicata: aderenza

  • Come raggiungerla

Da Bergamo seguire Lovere e poi per la valle Camonica.

Superate le gallerie proseguire per la statale e uscire a Rogno. Entrati nel paesino dopo un panificio sulla sinistra, che fa angolo su una piccola piazzetta, trenta metri dopo si imbocca la prima via in salita e in breve si arriva al cimitero dove si parcheggia.

  • Avvicinamento

Sul lato sinistro rispetto all’ ingresso del cimitero vi è il sentiero che porta a tutti i settori. Seguirlo per 10 minuti e facilmente si giunge davanti al settore della Piramide di Cheope. Lasciare a sinistra questo settore e proseguire per pochi metri fino all’evidente bivio dove attacca la via delle fessure. Imboccare a sinistra il sentiero in salita con bolli rossi fino ad incontrare vari monotiri (Claudio l’esorcista, malù, cala merlini e siamo contro) segnalati con scritte gialle e poco oltre  vi è l’attacco della via Granito Padano, con scritta gialla evidentissima alla base.

mappa settori ROGNO0001

LEGENDA DEI SETTORI

  1.  PIRAMIDE DI CHEOPE
  2. PANCE DI BUDDA
  3. PLACCA DELL’ OMBRA
  4. SPERONE POSES E PLACCA CAMILLO
  5. SPERONE DEI BOSCAIOLI
  6. G.A.S.
  7. LAVAGNA
  8. PLACCA POPO
  9. PLACCHE DEL BEVEDERE
  10. PILASTRO DEI PITOTI
  11. PLACCA DEI MOSCHETTIERI
  12. CORNO PAGANO

 

  •  Descrizione della salita

L1: 6B  attaccare dalla scritta risalendo su placca uschiata fino ad un tettino con cordone per chi vuole aiutarsi a superare il passaggio. Se non si usa il cordone rimontare leggermente a destra per poi giunti all’ altezza dello spit spostarsi a sinistra aiutandosi con una lama un po’ nascosta. Proseguire su placca fino all’ evidente sosta scomoda.

L2: 5C Attenzione!!!! non proseguire diritti verso l’evidente spit (come abbiamo fatto noi) perchè poi obbliga ad un traverso ingaggioso e psicologico, ma spostarsi dalla sosta verso  destra e abbassarsi nell’ incavo della roccia dove con un traverso si giunge al 2° spit. Da qui proseguire per placca fino alla sosta leggermente a sinistra.

L3: 6A delicato tiro in placca: dalla sosta traversare verso destra fino all’evidente spit e proseguire su linea verticale superando le difficoltà fino alla sosta su comoda cengia.

L4: 6B bellissimo tiro!! risalire su placca abbastanza delicata fino alla fessura evidente e risalirla fino al suo termine e proseguire tra vegetazione con poche difficoltà fino alla parete di fronte dove si sosta.

GRANA PADANO L5: 6C dalla sosta traversare verso sinistra fino all’ evidente scritta. Rimontare su placca con partenza difficoltosa e muschiosa fino ad una fessurina dove finisce la parte facile. Superato il passaggio proseguire su placca tecnica e atletica fino alla sommita dove vi si trova una comoda sosta.

 

  • Discesa

In doppia dalla via stando attenti a non far incastrare le corde dopo la 2 calata.

Clicca qui sotto per ottenere la versione stampabile

Scarica PDF

 

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: