Via Susanna sotto le gocce + Anniversario

 

28 Marzo 2010

 

Dopo due giorni di pioggia, al risveglio ci saluta un bellissimo cielo blu … la carica che ci vuole per affrontare una vietta!

Passo a prendere Daniele e partiamo di buon’ ora alla volta del Medale.

Lasciata l’ auto al solito parcheggino dopo una mezz’ oretta di cammino siamo sotto all’ imponente parete, costeggiata la quale, raggiungiamo l’attacco della nostra salita di oggi: Susanna sotto le gocce che poi concateremo con la ripetutissima anniversario.

Roccia fantastica ci attende sui tiri di Susanna, soprattutto il 3° tiro, costellato di piccole gocce e con un’ arrampicata bellissima. Anche il tiro del tetto di Anniversario è stato altrettanto bello con una roccia iniziale di un caldo colore e un’arrampicata atletica; peccato per un paio di tiri unti dalle tantissime ripetizioni che non davano per nulla fiducia nel posizionamento dei piedi, in particolare quello del diedro.  

Ottima compagnia durante la via avendo incontrato amici e forumisti di planetmountain che si stavano recando anche loro in vetta al Medale per radunarsi con il resto del loro gruppone.

 Al termine della via una veloce risalita alla vetta dove ho conosciuto un po’ di frequentatori del forum e  ritorno a casa soddisfatti per la giornata trascorsa e le vie risalite.

ALBUM FOTO

  

la parete del Medale

la scritta alla base 

sopra la partenza

Linda sul secondo tiro

Linda sul 6° tiro…. ops….

anche qui come in val di mello ti schiacciano i fittoni? 

La vista dalla vetta

Foto di vetta

Linda si gode un po’ di pace

Una vista sul Resegone

Un saluto al Medale

E’ finita

 

  

RELAZIONE

Regione: Lombardia

Gruppo montuoso: gruppo delle Grigne

punti d’appoggio: nessuno

Località di partenza: Laorca (Lecco)

Quota partenza via: 630mt

Quota arrivo: 950mt

Lunghezza: 320mt, di cui 100mt la via susanna sotto le gocce e 220mt dal raccordo con anniversario al termine della via.

Tempo di percorrenza: 6:00 ore

Materiali: rinvii – casco – mezze da 60mt – utili ma non indispensabili qualche friends medi e piccoli. Soste attrezzate con catena e annello di calata

Difficoltà: TD- 6B (VI obbl.)

Periodo: primavera, autunno, inverno. La via asciuga in fretta.

Esposizione: sud/est

 

  • Accesso

Da Lecco risalire verso la Valsassina con la vecchia strada (non la superstrada) e giunti all’ abitato di Malavedo all’ altezza di un tornante sulla destra svoltare a sinistra per la via Quarto. Giunti ad uno slargo, dove sulla destra vi è una strada in salita e una sbarra con il cartello di divieto d’accesso, parcheggiare.

  • Avvicinamento:

Proseguire a piedi risalendo la salita e giunti ad un tornante dove vi sono delle case sulla sinistra proseguire verso destra. Da qui giungere ad una sbarra gialla e oltrepassata continuare per strada fino a incontrare una scalinata sulla sinistra con la scritta in vernice sul muro che indica per il Medale.
Risalita la scalinata proseguire sulla sinistra fino ad un cartello indicatore e qui prendere il sentiero che porta alla parete del Medale.
Percorrere il sentiero fino alla prima deviazione riconoscibile per la presenza di ometti, ma anche per il sentiero ben marcato e giungere davanti alla parete dove parte la via Taveggia.
Da qui costeggiare verso sinistra la parete e passata la via anniversario proseguire per 10 mt fino allo sperone ben evidente dove parte la via Susanna sotto le gocce. (scritta blu alla base)

  • Descrizione salita

Via Susanna sotto le gocce

L1 6A+ : Risalire i primi metri facili fin sotto un tettino dove vi è la difficoltà maggiore del tiro. Rimontarlo tenendo la fessura di sinistra e spostarsi subito a destra dove vi è una fessura ben appigliata che vi aiuterà a superare il passo. Proseguire per placca fino alla sosta.

L2 6A:  risalire verticalmente la placca poco impegnativa e giungere in sosta comoda.

L3 6B: questa è il tiro più bello della via. Traversare leggermente a sinistra e proseguire su roccia ben lavorata le maggiori difficoltà del tiro. Proseguire aggirando sulla sinistra uno speroncino e rientrare su placca spostandosi leggermente a destra.

L4 5C : questo tiro è di raccordo con le vie Anniversario e Saronno 87. Traversare verso destra e rimontare il diedro fino a facili roccette che conducono su comodissima sosta.

Via Anniversario dal raccordo di Susanna sotto le gocce

L5 5A: Obliquare verso sinistra superando facilmente il tettino e prseguire per placca leggermente verso destra fino alla sosta su cengia.

L6 5C: Proseguire risalendo la fessura ben appigliata e poi per percorso più facile fino alla sosta.

L7 6B: Risalire su placca leggermente verso sinistra e aggirare uno spigolo da cui parte il diedro unto dove si trovano le maggiori difficoltà del tiro, e risalitolo traversare leggermente a sinistra e risalire con passi non troppo facili il muretto che porta alla sosta.

L8 6A: risalire la placca verticale finoa raggiungere il primo fittone e superare la sucessiva placca  gialla fino ad un chiodo posto sotto il tetto. Qui traversare a sinistra e con arrampicata atletica risalire un diedro strapiombante azzerabile. Rimontare sucessivamente su placca leggermente a sinistra fino alla sosta.

L9 5A: Attenzione la linea del tiro è poco chiara. Noi abbiamo seguito i fittoni traversando leggermente a sinistra e aggirato un risalto di roccia, abbiamo proseguito in direzione di due alberelli e, su terreno un po’ instabile, siamo giunti ad una paretina che, rimontata ci ha portato alla sosta. Necessaria la corda da 60 mt.

L10 3C: Traversare verso destra su facile roccia un po’ instabile fino alla sosta in comune con Saronno 87.

 L11 5B: qui vi sono due possibilità: andare a destra seguendo l’ultimo tiro della via Saronno 87 dove vi si trova un fittone e un chiodo, oppure alzarsi leggermente sopra la sosta e traversare a destra verso il chiodo visibile e da qui proseguire in tutti i due i casi per la facile cresta che porta ad una pianta con cordone dove si effettua l’ultima sosta.

  • Discesa

Giunti alla fine della via abbiamo percorso la traccia che in cresta, con passaggi di I°, porta in vetta e da li siamo scesi per il sentiero sulla parete nord con evidenti, ben segnalato con segni rossi  che ci ha riportati alla strata betumata dove vi sono i cartelli segnalatori visti in salita e in 15 minuti alla macchina.

Se si effettua solo la via Susanna sotto le gocce con comode doppie ci si può calare e ritornare alla base della parete e con il sentiero effettuato in salita giungere al parcheggio.

Clicca qui sotto per ottenere la versione stampabile

Scarica PDF

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: